Skip to main content
Progetti

Il SAD: un po’ di numeri

By Luglio 25, 2022Settembre 20th, 2022No Comments

Il progetto “Sostieni a distanza un bambino e il suo villaggio” è proseguito nel 2021 in Senegal (Pikine
e villaggi di Ndiandiane, Sossop Diop, Tataguine Serere), Gambia (Villaggio di Ballanghar) e India
(Villaggi di Sathankulam e Virudhunagar, Tamil Nadu). L’iniziativa intende garantire un percorso di
crescita a decine di bambini nelle aree interessate, garantendo l’istruzione e l’assistenza sanitaria,
oltre a sostenere attività di sviluppo per la comunità. Il tutto è permesso dalla creazione di un
legame diretto tra i sostenitori in Italia e i bambini sostenuti che non sono i soli beneficiari, visto che
la popolazione dell’intero villaggio fruisce di iniziative di sviluppo comunitario basate su questo
progetto. A livello locale l’implementazione è resa possibile dalla collaborazione con i partner
Énergie pour les droits de l’homme Sénégal, Energy for
Human Rights The Gambia e AID INDIA tramite i loro
referenti locali del Sostegno a distanza.
Per il 2022 prevediamo di portare avanti l’iniziativa,
garantendo un miglioramento del servizio medico per
i bambini sostenuti nei villaggi in Senegal grazie ad una
convenzione con le strutture sanitarie e le farmacie
locali. Allo stesso tempo si continuerà la ricerca di
nuovi sostenitori per ampliare la platea interessata.
L’obiettivo di lungo termine consiste nel continuare a
garantire ai bambini opportunità di istruzione e tutela
della salute in località affette da diffusa povertà e
abbandono scolastico.
Un po’ di numeri del SAD:
I bambini sostenuti, a fine 2021 sono circa 130.
A fronte del 2020, dove sono stati disattivati 24 bambini e ne sono stati risostenuti o sostenuti ex
novo 10 – quindi con un disavanzo di 14 unità –, il 2021 si è confermato più stabile: 11 hanno perso
il sostegno, di cui 9 sono stati a loro volta sostenuti o risostenuti. Quindi si tratta della perdita, per
il progetto, di solo 2 bambini.
Di questi 11: 3 hanno finito il percorso di studi e hanno iniziato a lavorare. Per questo non hanno
più avuto necessità del sostegno (2 dopo una formazione professionale, il terzo dopo aver concluso
l’università). Solo 2 hanno interrotto la carriera scolastica: una ragazza del Gambia, in prima
superiore, e un ragazzo del Senegal, arruolatosi dopo un paio di anni di tentativi all’università. Il
rimanente è stato messo OFF perché il sostenitore non ha più potuto sostenere le spese del SAD.
I sostenitori che si sono affacciati per la prima volta a Energia nel 2021 sono stati 5.
Gli obiettivi del 2022, con la riapertura delle scuole, la normalizzazione della socialità e un progetto
di Servizio Civile Universale in Italia, è di riuscire a mantenere costante il numero dei bambini
sostenuti, e di lanciare un nuovo progetto di sostegno alimentare.
Il tasso di abbandono nel 2021: ci sono stati solo 2 abbandoni scolastici su 130 persone circa.
Tasso bocciatura:
A Tataguine, su 10 ragazzi ne sono stati bocciati 2 nell’a.s. 2019/20; ne è stato bocciato 1 nel 20/21.
A Sossop, su 9 ragazzi: ne è stato bocciato 1 nell’a.s. 2019/20; ne sono stati bocciati 3 nel 20/21.
A Ndiadiane, su 20 ragazzi: ne sono stati bocciati 5 nell’a.s. 2019/20; ne sono stati bocciati 4 nel
20/21.
A Pikine, su 56 ragazzi: ne sono stati bocciati 13 nell’a.s. 2019/20; ne sono stati bocciati 3 nel 20/21.
Uno ha lasciato la scuola coranica per fare apprendistato come fabbro (lo sosteniamo ancora);
un’altra si è iscritta ad un corso di ristorazione.
In Gambia, su 20 ragazzi: ne è stato bocciato 1 nel 2019/20; ne è stato bocciato 1 nel 20/21.
In India nessuno.
Tasso di malnutriuzione e stato di salute
Su un totale di 56 ragazzi/e, a Pikine, nel 2021 sono state effettuate 44 visite mediche.
Analizzando i referti delle visite, i/le bambini/e godono tutti di buona salute, mantenendo un
rapporto tra altezza e peso nello standard. Principali sintomi riscontrati: allergie, raffreddori, carie,
cefalea, cerume, ecc… L’incidenza maggiore la ha la parassitosi: 5 casi di sospetta parassitosi; e 5 di
conclamata. Vi sono due bambini che presentano una avitaminosi.
COMUNICAZIONI: A fronte di due sole spedizioni di materiale nel 2020 (causa covid), nel 2021 si è
ripristinato l’invio quadrimestrale di notizie e foto riguardo i bambini sostenuti.
Sono ripresi i viaggi, durante i quali i sostenitori hanno ricominciato a inviare pacchi e regali,
rendendo il sostegno più concreto e verificabile (scatti e lettere testimoniano l’incontro e l’effettivo
ricevimento dei doni da parte dei bambini).
Se le precedenti modalità di invio email erano cumulative, cioè inviate contemporaneamente a tutti
i sostenitori, nel 2021 il database è stato suddiviso per aree di intervento, aggiungendo informazioni
e notizie sulle aree specifiche. Nel corso dell’anno la pratica si è raffinata maggiormente, facendo
diventare ogni comunicazione singola. Ciascun sostenitore ha ricevuto direttamente la spedizione
nella sua casella di posta elettronica, con un sunto delle attività e notizie della bambina o del
bambino specifico.
Altra novità aggiunta, per rafforzare la comprensione e il rapporto tra donatore e ragazzo/a, è stata
quella di produrre decine di video interviste, dove i bambini/e hanno raccontato di sé, dei propri
sogni, della propria quotidianità.
Ulteriori comunicazioni hanno riguardato il
bollettino annuale, con i risultati dei progetti svolti
nel 2021, e – appunto – notizie su spostamenti e
viaggi.
Sul sito del SAD sono stati pubblicati 11 post con
focus su progetti, novità e campagne, a fronte dei 10
del 2020, permettendo a ciascun visitatore di
approfondire gli interventi comunitari realizzati nei
territori di appartenenza del SAD. Questo anche al
fine di migliorare la comprensione delle dinamiche e
della vita in paesi così distanti.

Spread the love

Leave a Reply